• Italiano
  • English

menu

Flavio Milazzo (Ciclo XXX)

         

 

Tutor / Supervisor: prof. Fabrizio Storti
Co-tutor / Co-supervisor: dott. Cristian Cavozzi

Progetto di ricerca - Ruolo della stratigrafia meccanica e dei processi di superficie nell’evoluzione 4D dei prismi di accrezione: indicazioni da modelli analogici di laboratorio

L’oggetto di studio di questo progetto di ricerca riguarda l'influenza della stratigrafia meccanica e dei processi di superficie sulle modalità evolutive dei cunei tettonici che costituiscono la porzione frontale dei sistemi orogenici. Le caratteristiche reologiche della successione coinvolta, la presenza di più di un livello di scollamento, la sedimentazione ed erosione sintettonica, sono infatti fattori comuni a molte catene, quali i Pirenei, l'Appennino, le Alpi, gli Zagros ecc. La scala e la natura del fenomeno oggetto dello studio proposto fanno si che la modellizzazione analogica rappresenti uno strumento di indagine di primaria importanza. Questi esperimenti sono utili per studiare l’evoluzione di un processo deformativo in tutti i suoi vari stadi, fino al raggiungimento della configurazione finale. I programmi sperimentali finora realizzati si limitano nella quasi totalità ad analizzare l’influenza di uno solo dei tre fattori sopra elencati, ovvero reologia della successione deformata, sedimentazione ed erosione sintettonica. Nella realtà, essi invece agiscono contemporaneamente su una catena contrazionale in costruzione. Scopo della ricerca proposta in questo periodo di dottorato è quello di affrontare in maniera sistematica lo studio dell’interazione tra i tre parametri suddetti su prismi di accrezione sperimentali. Il programma sperimentale proposto prevede una serie di modelli dedicati allo studio dell'influenza della variabilità verticale della stratigrafia meccanica e l’interazione con i processi di superficie. Saranno realizzati diversi cicli di esperimenti volti a studiare tali fenomeni. Al termine degli esperimenti è previsto un periodo di ricerca integrativa all’estero di durata trimestrale, da spendersi presso un laboratorio di modellizzazione numerica dei processi geodinamici, allo scopo di avere una validazione quantitativa indipendente dei risultati ottenuti mediante gli esperimenti analogici. 

PhD project – Role of mechanical stratigraphy and surface processes in the evolution of 4D accretionary wedge: insights from laboratory analogue experiments

The aim of this research project is to study by analogue modelling the influence of the mechanical stratigraphy and surface processes on evolution of the tectonic wedges that form the frontal portion of orogenic systems. The rheological properties of the succession involved, the presence of more than one detachment level, and the interplay with syntectonic sedimentation and erosion, are factors common to most onshore thrust-folds belts, such as the Pyrenees, the Apennines, the Alps, the Zagros etc. Previous experimental programs mostly analyzed the influence of only one of the three factors listed above (namely rheology of the deformed succession, syntectonic sedimentation and erosion). In nature, however, they act simultaneously on a contractional chain under construction. This Phd research is address to a systematic study of the interaction between the three above-mentioned parameters of an experimental accretionary wedge. We have planned several rounds of experiments to investigate these phenomena. The experimental program includes a series of models to study the influence of vertical variability of the mechanical stratigraphy and the interaction with the surface processes. At the end of the experiments research period, will be spent a period in a numerical modeling laboratory of geodynamic processes, to have a quantitative validation of the results obtained through the analogue experiments.

Pubblicazioni scientifiche peer review / Peer review publications

  • Zanchetta G., Isola I., Piccini L., Dini A., Baneschi I., Guidi M., Molli G., Milazzo F., Pieruccioni D., Regattieri E., Drysdale R. (2011). The Corchia Cave (Alpi Apuane): a 2 Ma long temporal window on the Earth climate. Geological Field Trips, Vol. 3 (2.1), Pag. 1-55. DOI: 10.3301/GFT.2011.02.
     

Presentazioni a congressi e seminari / Conference contributions

  • Massa G., Bonciani F., Borsani A., Callegari I., Guastaldi E., Milazzo F., Pieruccioni D., Structural analysis of the Monticiano-Roccastrada Unit (Eastern Elba Island, Italy), Congresso FIST Geoitalia – IX Forum di Scienze della Terra – Pisa 16-18 settembre 2013 (presentazione orale).
  • Massa G., Borsani A., Blasi P., Mancini S., Milazzo F.,Pieruccioni D., Sardisco L. & Pasquini A. Capraia quarry’s precious marble (Apuan Alps, Tuscany). Rend. Online Soc. Geol. It., Vol. XX (2013), pp. 205-206, 3 figs. Società Geologica Italiana, Roma 2013.
  • Milazzo F., Storti F., Nestola Y., Cavozzi C., Magistroni C., Meda M., Salvi F., Upper crustal mechanical stratigraphy and the evolution of thrust wedges: insights from sandbox analogue experiments. European Geoscience Union annual meeting, Vienna, Aprile 2016 (presentazione orale).
     

Corsi e stage / Short courses and stages

  • Attestato di partecipazione short course "ECDL CAD" per frequentazione corso di 32 ore nei giorni dal 10 al 15 Gennaio 2013 presso il Centro di Geotecnologie di San Giovanni Valdarno.
  • Corso ArcGIS 10.2 for Desktop (Livello Avanzato) dal 16 al 18 dicembre 2014 presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra "Macedonio Melloni".
  • Short course on: Petroleum Geology, Parte 1: Applications of carbonate diagenesis to hydrocarbon exploration and production. Dr. A. Juerges - Dr. C. Taberner (Shell Global Solutions), tenutosi presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra "Macedonio Melloni" dal 9 al 12 dicembre 2014
  • Short course on: Petroleum Geology, Parte 2: Applications of structural geology to hydrocarbon exploration and production. Dr. J. Solum (Shell Global Solutions), tenutosi presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra "Macedonio Melloni" dal 9 al 12 dicembre 2014
  • Seminario: The role of the structural geology in research oil: from plate tectonics to borehole scale.
  • Tenutosi il 25 febbraio 2015 presso Università di Milano, Dipartimento di Scienze della Terra da Dr. C. Magistroni (GEBA-ENI).
  • Seminario "Where two orogens meet - new models of the Late Paleozoic Variscan and the Miocene Carpathian thrust belts, South Poland”. Tenutosi presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Parma il 23 ottobre 2015, Relatore: Prof. Piotr Krzywiec Institute of Geological Sciences, Polish Academy of Sciences di Varsavia.
  • Seminari: “GENESI DI UN TERREMOTO: MECCANISMI E ROCCE DI FAGLIA” (27 GENNAIO 2015: DISTINGUISHED LECTURES SGI-SIMP 2015 ): a curo di Giulio di Toro (Università di Padova e Università di Manchester) : "Il motore dei terremoti visto da vicino" e Cecilia Viti (Università di Siena) : "Faglie e terremoti alla nanoscala, presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell’Università di Parma.
  • Short Course Geologia del Petrolio tenutosi al Dipartimento Di Scienze Della Terra dell’Università di Parma e alla sede ENI di Bolgiano (Mi) tra il 23 e il 26 febbraio 2016 (a cura di dott. Nardon (Eni S.p.A. - Exploration & Production Division), dott. Monti (Eni S.p.A. - Exploration & Production Division), dott. Davoli (Eni S.p.A. - Exploration & Production Division), dott. Magistroni (Eni S.p.A. - Exploration & Production Division), dott. Pampuri (Eni S.p.A. - Exploration & Production Division), dott. ri Lotti e Marini, dott. ssa Corrado (Università degli studi Roma Tre).

Premi e riconoscimenti / Awards

  • Premio di Studio "Domenico Zaccagna 2011", Centro di Geotecnologie di San Giovanni Valdarno, Università di Siena. 
Pubblicato Lunedì, 7 Marzo, 2016 - 19:04 | ultima modifica Giovedì, 10 Marzo, 2016 - 13:08