• Italiano
  • English

menu

FISICA TEORICA

http://www.difest.unipr.it/sites/st06/files/indirizzo_fisica_teorica.jpg

La Fisica Teorica

Formula le leggi che governano i fenomeni fisici e, descrivendole in termini matematici, fa previsioni quantitative sui risultati dei possibili esperimenti. Studia ad esempio:

  • le interazioni tra particelle subnucleari usando il cosiddetto "Modello Standard", le cui previsioni vengono verificate dagli esperimenti condotti presso i laboratori di alte energie come LHC del CERN, e propone nuove teorie per risolverne le incompletezze formali e le discrepanze sperimentali;
  • sistemi classici e quantistici caratterizzati da un grande numero di gradi di libertà, da cui emergono nuove proprietà collettive. Questi sistemi descrivono fasi complesse della materia e sono inoltre applicabili alle studio delle reti sociali e dei flussi di informazione.
La Fisica Teorica a Parma
  • calcoli di alta precisione per processi d’urto a LHC;
  • studio del regime non perturbativo delle teorie di campo quantistiche mediante simulazioni numeriche;
  • stima di onde gravitazionali emesse dai sistemi astrofisici oggetto di ricerca dei rivelatori interferometrici, come VIRGO/LIGO e, in futuro, dell’antenna spaziale LISA;
  • teorie delle stringhe e loro connessione con le teorie di gauge supersimmetriche e con la gravità;
  • dinamica di sincronizzazione e trasporto di informazione nelle reti complesse e applicazioni della meccanica statistica ad altre discipline, come ad esempio a modelli di evoluzione di reti sociali, economiche e biologiche;
  • trasporto in sistemi quantistici e "atomtronics", ovvero studio di dispositivi quantistici basati sul trasporto di atomi invece che di elettroni.
Insegnamenti a scelta proposti
  • Laboratorio di Biofisica Computazionale
  • Laboratorio di Diffrazione, Magnetometria e Risonanze Magnetiche
  • Laboratorio di Fisica Computazionale
  • Laboratorio di Nanotecnologie Molecolari
  • Laboratorio di Spettroscopie Risolte nel Tempo
  • Spettroscopie Vibrazionali
  • Fisica della Gravitazione
  • Fisica delle Interazioni Fondamentali
  • Fisica Statistica II
  • Magnetismo e Computazione Quantistica
  • Sistemi Complessi Classici e Quantistici
  • Teoria Quantistica dei Campi I
  • Teoria Quantistica dei Campi II
  • Fisica Astroparticellare
FAQ

Quali insegnamenti di laboratorio sono più adatti al percorso didattico in Fisica Teorica?

Il Laboratorio di Fisica Computazionale è la scelta più naturale, in quanto fornisce strumenti di calcolo numerico utili alla soluzione di problemi fisici, sia utilizzando manipolazioni di tipo simbolico che metodi di simulazione. La seconda scelta ha invece lo scopo di avvicinare lo studente a tecniche di laboratorio avanzate in uno dei campi di ricerca sperimentale di punta del Dipartimento e viene individuato dallo studente a seconda degli interessi specifici.

Quali sono i metodi di indagine della Fisica Teorica?

La Fisica Teorica, partendo da ipotesi semplici e molto generali, spesso derivanti da principi di simmetria e assunzioni sul comportamento microscopico o collettivo della materia, formula modelli matematici in grado di predire i valori di quantità osservabili. Le tecniche matematiche usate sono molteplici e di natura spesso diversa: dall'analisi complessa alla geometria differenziale, dai metodi probabilistici alla simulazione numerica con uso di supercomputer.

Cosa potrò fare dopo una laurea in Fisica Teorica a Parma?

Un dottorato in Fisica Teorica in Italia o all'estero, condizione necessaria per iniziare una carriera nel campo della ricerca in questa disciplina. Numerosi studenti usciti dal nostro corso magistrale hanno brillantemente proseguito in questo settore in Italia e all'estero e alcuni hanno ora posizioni permanenti in centri di assoluto prestigio. Altri studenti hanno trovato lavoro nel campo dell’ICT (progettazione, gestione di progetti, sicurezza) e in ambito finanziario (gestione del rischio, analista quantitativo).

È possibile scegliere altri insegnamenti oltre a quelli inseriti nell’elenco precedente?

Come previsto dall’Ordinamento, due insegnamenti sono a libera scelta dello studente e possono essere scelti tra tutti quelli attivati dall’Ateneo di Parma. E' consigliabile tuttavia indirizzare la propria scelta in modo da allargare la base delle proprie conoscenze, anche in vista della prova finale. Oltre agli insegnamenti proposti per gli altri percorsi della LMF, gli insegnamenti di Geometria 3, Teoria Cinetica, Fisica Matematica dei corsi di Laurea Triennale e Magistrale in Matematica, sono scelte adatte ad una tesi in Fisica Teorica.

Pubblicato Martedì, 24 Maggio, 2016 - 19:16 | ultima modifica Mercoledì, 25 Maggio, 2016 - 10:27